martedì 6 aprile 2010

Da una scatola ad un trenino

Cosa avremmo potuto fare con la scatola che conteneva il nostro super uovo di Pasqua??? Naturalmente la locomotiva di un  trenino! Avevo visto alcuni giorni fa la foto del trenino costruito da Francy, ospitato sul blog di Paola: HomeMadeMamma e mi ero ripromessa di farne uno appena avessi rimediato una scatola grande. E la scatola è arrivata pochi giorni dopo con un grande uovo di cioccolato all'interno: doppia fortuna.
La carta dei doni di Natale era già stata riciclata per altri lavoretti ma per fortuna avevamo della carta crespa blu che è un ottimo colore per fare una locomotiva per un bimbo che adora Thomas. Abbiamo usato i cd per fare le ruote come suggerito da Francy. Per il camino, dal quale purtroppo non esce il fumo, (me lo ha fatto notare il Topastro), ho tagliato il collo ad una bottiglia di plastica che conteneva acqua, (2 litri), ed ho utilizzato la parte restante.
L'ho infilata in un vecchio calzino nero, la parte del piede sul fondo della bottiglia ed ho rimboccato il calzino all'interno della bottiglia.
Per tenere fermo il tutto ho usato un'altra bottiglia a cui ho tagliato il collo, (questa volta da 1,5 litri), e l'ho infilata dentro a quella più grande. Ho preso un foglio di carta bianca e ho disegnato la faccina sorridente.
Il trenino era davvero carino, peccato che la carta crespa non sia stata una buonissima idea, ...non ho potuto fissarla con il nastro adesivo, ho provato ma il tipo di carta non è molto adatto ad essere incollato con lo scotch. Avrei dovuto stendere della colla vinilica sotto tutta la superficie ricoperta di carta crespa ma non l'ho fatto e quindi in poco tempo la carta blu si è strappata... Un po' per mano del Topastro e un po' per zampetta di Pollo, (uno dei due gatti di casa).
A me non è dispiaciuto tanto che il trenino fatto con la scatola si sia rovinato perchè ormai abbiamo in casa un sacco di lavoretti che occupano tanto spazio mentre il Topastro ci è rimasto un po' male. Per vederlo contento ho costruito un altro trenino con i fogli di plastica, (li ho quasi terminati quindi non vedrete tanti altri lavoretti con questo materiale, eh eh).
Adesso casa nostra è davvero la succursale di una sala giochi, il Topastro è contentissimo e utilizza il trenino per leggere i suoi libri o guardare la tv e come piano di appoggio per giocare con le sue automobiline.
Per renderlo più comodo ho messo qualche piastrella del tappetone-puzzle morbido sul fondo per formare un piccolo sedile e della gommapiuma ricoperta da stoffa blu sulla parte dove si appoggia la schiena e la testa.
Magari tra qualche settimana lo farò sparire per riporlo in garage o cantina, perché è davvero molto ingombrante! A parte il foglio di plastica, ho usato il fondo di un scatola per fare la faccia, tappi di plastica per gli occhi, un pezzo di stoffa blu e dei ritagli tondi neri per la tendina. Il camino è realizzato con un barattolo rotondo ricoperto da un calzino.
I soliti cd per le ruote, (grazie Francy!), un pezzetto di stoffa gialla per il numero "1". Nastro isolante giallo e rosso per le decorazioni. Come si può notare dalle fotografie il Topastro si è seduto sul treno appena ha preso forma e io ho potuto finirlo solo un poco per volta, quando lui non lo  utilizzava.
Sempre a proposito di scatole di cartone, mi è venuto in mente che nel volume 14 de "I Quindici" c'è un progettino per realizzare un sottomarino.
Non ricordo in quale anno i miei genitori hanno regalato l'enciclopedia "I Quindici" a me e mia sorella. Di una cosa sono sicura, erano e sono dei libri molto belli e io credo di averli sfogliati, letti, guardati e presi in mano davvero tante volte. Il libro con i racconti provenienti da diverse parti del mondo, il libro sul corpo umano, gli animali, le favole... Il numero 14 "fare e costruire" era uno dei miei preferiti, seguendo le istruzioni ho realizzato tanti oggettini con cartone, oggetti riciclati, stoffa... Già da piccola mi piaceva creare oggetti :-)
 
Non ho potuto scannerizzare le pagine ma se ingrandite l'immagine si riesce a leggere bene. Anche se si tratta di un libro davvero vecchiotto contiene tante idee per lavoretti da fare con i bimbi.

9 commenti:

  1. Bellissimo!
    Anche io un paio di volte ho portato a casa degli scatoloni dal lavoro e devo dire che, pur non decorandoli così bene, i miei ragazzi si sono divertiti tantissimo!
    Questo dimostra che ai bambini non servono tanti giochi, ma tanti strumenti per sviluppare la fantasia e tanto tempo dei genitori per insegnarlo a loro!
    Per quanto riguarda i "Quindici", io non li conoscevo. Li ho sfogliati ad una fiera e li ho trovati molto carini ed istruttivi ma anche..... molto molto cari!
    Peccato! Per un amante dei libri come me è stata una delusione.

    Ciao
    Lory

    RispondiElimina
  2. Si Lory hai perfettamente ragione, i bimbi si divertono tanto con poco! Lo sai che il mio Topastro ci ha preso davvero gusto a fare i lavoretti con materiali di riciclo...ogni pomeriggio si sveglia da riposino e mi chiede: facciamo gioco insieme?
    Non ho idea del costo dell'enciclopedia "I quindici" ma immagino che siano molto cari, so che vengono venduti con pagamento rateale. Io ho la versione degli anni '70. Penso che ora ci siano in circolazione quelli nuovi.

    RispondiElimina
  3. Altra ottima idea, gli scatoloni!!! Ogni tanto vedo anche Orli che si caccia dentro le scatole maxi dei pannolini o simili e sghignazza come un matto dicendo "barca, barca", forse farò una barchetta :-)

    RispondiElimina
  4. Gli scatoloni erano il mio gioco prediletto da piccola!! Diventavano casette, automobili, robot... che bellezza!! Ma devo confessare che la seconda cosa che mi è venuta in mente quando ho visto il tuo post (e che poi ha trovato risposta nelle tue parole)è stata: ma dove mette tutte queste meraviglie? ehehehe, io mi sento di continuo assediata! Mi vengono tante idee di riuso ma se tenessi tutto dovrei uscire di casa, uffi!

    RispondiElimina
  5. Ciao, sono MammaM, hai fatto visita al mio blog con un tuo gradito commento e sono quindi venuta a sbirciare il tuo blog... ma che meraviglia!!!!!!!
    complimenti...
    bellissimo il trenino!!!
    e vedo anche un barbalibro...non posso fare a meno di notarlo, perchè sono una nostra passione i barbapapà ;-)

    RispondiElimina
  6. Ciao mammaM, si si, ho curiosato nel tuo blog.
    Anche al Topastro piacciono i Barbapapà!

    RispondiElimina
  7. davvero non ho parole...ogni giorno scopro sul tuo blog cose meravigliose!brava!!!

    RispondiElimina
  8. un'altra figlia del volume 14 fare e costruire!!!! è l'unico volume che ho portato con me eh eh
    anche se devo riprendere anche il 2, poesie e rime....

    sei sempre troppo brava e mamma dalle mille risorse!

    RispondiElimina
  9. Grazie Francy! Il trenino lo abbiamo copiato dal tuo!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.